fbpx

LA BUGIA CHE QUASI OGNI SPOSA SI RACCONTA

Anche tu ti stai raccontando questa bugia?

Quasi la totalità delle spose che incontro, prima o dopo, mi confessa di non essere fotogenica.

Sono pronto a scommetterci, pure tu stai pensando di non essere fotogenica, non è vero?

Ogni qualvolta ti viene scattata una fotografia ti irrigidisci un po’, il tuo viso perde naturalezza e, dopo il click, quasi non riesci a riconoscerti in quell’immagine.

E così, ammetti a te stessa:

“NON SONO FOTOGENICA!”

E, forse, non ti fermi qua.

Potresti infatti anche ritenere che, se nemmeno una persona che conosci riesce a farti venire come vorresti in una foto, come mai potrebbe farlo un fotografo che, a tutti gli effetti, è uno sconosciuto?

Se, in questo momento, ti senti come se stessi leggendo la tua mente, devi sapere che questa è una della paura più comuni delle spose.

E se ti dicessi che NON è vero che non sei fotogenica?

Prendiamo, per esempio, una fotografia nella quale ti piaci.

Com’è stata scattata? Eri in posa? Sapevi di essere fotografata?

Con tutta probabilità, le immagini di te che preferisci sono quelle nelle quali non ti accorgevi di essere fotografata.

Vero?

E, forse, è anche per questo che stai cercando un reportage per il tuo matrimonio.

Non solo vuoi vivere libera e serena il grande giorno, ma vuoi anche un professionista capace di cogliere gli sguardi più naturali.

Ma hai notato come ogni qualsiasi fotografo là fuori ti stia promettendo fotografie spontanee?

Anche quegli studi aperti da moltissimi anni e che, mai prima, avevano parlato di reportage o scatti naturali.

La verità è che la parola reportage oggi va molto di moda.

Per questo nessun fotografo ti confesserà mai di fare fotografie posate, statiche.

Perché mai dovrebbe? Sarebbe controproducente!

Per questo, scegliere semplicemente un fotografo che propone un reportage di matrimonio, non è sufficiente.

Del resto, lo abbiamo detto prima.

Quali sono le immagini di te stessa che hai amato più di tutte?

Quelle in cui eri naturale e spontanea.

E come fai a sentirti naturale e spontanea?

Devi trovarti a tuo agio.

Sei d’accordo?

Immagina che sensazioni potresti avere quando, il giorno del tuo matrimonio, dovrai avere a che fare con il tuo fotografo, che altro non sarà che un perfetto sconosciuto.

Sei DAVVERO certa che quando vedrai la sua fotocamera puntarti tu sarai abbastanza rilassata da lasciarti andare in un’espressione completamente spontanea?

Non trovi, invece, che potresti sentirti un pochino rigida?

Ricorda che si tratta delle tue nozze, quindi un giorno carico di emozioni per te!

Non sarà semplice sentirsi a proprio agio se una persona che non conosci ti ronzerà attorno armata di una fotocamera.

Sai qual è il VERO segreto per avere fotografie spontanee?

La sintonia con il tuo fotografo.

Se il professionista che ti fotograferà il giorno del tuo matrimonio non sarà soltanto un estraneo ma, bensì, una persona di cui ti fidi, con la quale c’è empatia, allora sì che potrai sentirti serena e riceverai le fotografie che più ami!

Per questo, quando devi scegliere il fotografo per le tue nozze, non dovresti concentrarti (solamente) sul trovare un ottimo professionista specializzato in reportage.

Prima di ogni altra cosa, è importante che tu rivolga l’attenzione a quel fotografo in quanto persona, scoprire se tra voi può nascere sintonia, se condividete gli stessi valori, se è una persona che ti piace.

Il fatto che tra me e i miei sposi possa nascere un legame empatico è fondamentale.

Durante gli appuntamenti spendo sempre la maggior parte del tempo per comprendere insieme ai futuri sposi se possiamo fare l’uno per gli altri.

Solo in una fase successiva parliamo del servizio fotografico, dei miei scatti, degli album.

Perché, soltanto se non sono uno sconosciuto, posso regalare loro le fotografie che desiderano davvero.

Pensa che, proprio per questo motivo, insieme al servizio fotografico di matrimonio, includo anche il servizio prematrimoniale.

È un vero e proprio servizio fotografico dedicato a te e al tuo futuro sposo: ci prendiamo un paio di ore da spendere in un luogo a voi caro nel quale scatteremo fotografie di coppia.

Oltre alla possibilità di entrare in confidenza con la fotocamera, abbiamo l’opportunità di eliminare quella piccola barriera che esiste quando delle persone si sono appena conosciute.

E, quando arriverà il grande giorno, io non sarò una figura indiscreta, ma la mia presenza sarà equiparabile a quella di un ospite.

Se vuoi scoprire di più sul servizio prematrimoniale e su come può rendere le immagini del tuo matrimonio davvero autentiche, ti basta cliccare qui!

Claudio

matrimonio a vicenza sposi ridono felici in campo grano

PREV

PERCHÉ PER IL TUO MATRIMONIO NON DOVRESTI CERCARE UN FOTOGRAFO